Orticolario 2013 - Desco al fresco

Progetto e ispirazioni storiche per un giardino dei sensi

L'idea di 'Desco al Fresco" è nato nel corso della manifestazione di Orticolario 2012 - volevo creare qualcosa che complementasse l'architettura in stile rinascimentale di Villa Erba, ispirata alla storia del giardino italiano, ma in chiave contemporanea. Ho sognato una grande stanza all'aperto, centrata intorno ad un desco, in tema con i "Peccati di Gola" da celebrare nell'edizione del 2013, una incarnazione delle pitture rinascimentali di Cenacoli.

ghirlandaio cenacolo Cenacolo di San Marco, Ghirlandaio

L'altro precedente che mi ispira è la Mensa del Cardinale di Villa Lante di Bagnaia, percorsa da un ruscello in cui venivano tenute in fresco per colazioni molto più goderecce. "Desco al Fresco" gioca fra il sacro e il profano, come ogni giardino, perchè ogni pianta e frutto partecipano al sacro, all'ideale della Creazione, ma invitano a peccare di gola, a gioire della bellezza dei sensi, del profano.

mensa del cardinale Mensa del Cardinale, Villa Lante di Bagnaia
 

Il progetto è sempre stato centrato su una tavola piantumata con piante adatte a tetto verde, ovvero atte a vivere in un substrato poco profondo, e con un ruscello che lo percorre, giocando coi riflessi del cielo e delle piante. Lo sviluppo e realizzazione di questa idea originale devono molto al contributo delle aziende fornitrici. Mi hanno permesso di trasformare una idea che pensavo irrealizzabile in un progetto ricco di materiale prezioso, che rappresenta davvero il meglio della produzione vivaistica ed artigianale italiana. La ditta Gren Faim, specializzata in costruzioni per esterni, ne ha permesso la realizzazione, e il Vivaio Giorgio Capecchi, specializzato in piante perenni di ogni tipo, ha donato le piante che resteranno come installazione permanente nel tavolo, per seguirne lo sviluppo a lungo termine.

green table initial sketch Tavola centrale, schizzo iniziale

Il vivaio di Maurizio Feletig ha contribuito piante da bacca commestibile, per mettere in risalto sia il gusto, che il senso della stagione, perchè il giardino dei sensi non è mai statico ma una continua celebrazione di ogni momento dell'anno. Le piante da bacca possono infatti essere il fulcro di un giardino di tarda estate e autunno, quando al posto dei fiori cominciano ad apparire il frutti del lungo lavoro di maturazione estive - le bacche e le foglie cominciano a tingersi del rosso e giallo autunnale. Una grande svolta è stata data da Stefano Sogni, di Zelari Euroambiente, che alla mia timida richiesta di collaborazione per infoltire la traccia del porticato porticato ha risposto offrendomi i pezzi da novanta della loro azienda: piante in forma di grandi dimensione. Quello che era un'arcata perimetrale di canne si e' trasformato in un portico di archi di carpino potati in forma, con uno spessore che rende questa una vera 'stanza all'aperto'. In fondo, due gruppi di carpini potati a cubo, su alto stelo, formano una quinta che si apre per una vista specifica dellarchitettura della Villa Antica. 

cartoon view desco al fresco Anna Piussi Vista prospettica di 'Desco al Fresco'

A questo punto mancavano solo dei dettagli per tenere insieme il tutto, e con la collaborazione di Terrecotte Di-Ma ho trovato un filo conduttore che lega insieme questo giardino di origini storiche ed idee contemporanee. Dalla loro produzione di terrecotte, fate in cotto dell'Impruneta come da tradizione, ho selezionato vasi che sposano una forma classica, che rispetta le necessità delle piante, a linee contemporanee, perchè credo se nel giardino è inevitabile ispirarsi alla storia non è necessario creare un giardino 'in stile'. I vasi scelti hanno profili essenziali, salvo qualche dettaglio di lavorazione che ne esalta la superficie, e solo una coppia di vasi festonati classici inclusi nell'arcata rammenta le antiche tradizioni dei vasi da limoni toscani.

ground plan Desco al Fresco garden Anna Piussi Planimetria di 'Desco al Fresco'

"Desco al Fresco" celebra l'eccellenza della tradizione italiana. Rivaluta le nostre tradizioni artigianali e vivaistiche, dall'arte topiaria alla terracotta fatta a mano, e propone in chiave contemporanea momenti eccellenti della storia dell'arte e del giardino. Ulteriori informazioni sono disponibili presso il mio ufficio stampa. Seguite l'esecuzione del progetto nel mio portfolio.

 

Copyright © 2017 Anna Piussi. All Rights Reserved. Text and images belong to Anna Piussi unless otherwise stated.