Tre bordure per il Giardino Torrigiani

L’antico Giardino Torrigiani di Firenze ha completo un ambizioso restauro delle sue serre storiche, in vista di una maggiore apertura al pubblico per corsi e altre attività.

Affiancando la sua antica attività vivaistica, il Giardino Torrigiani proporrà corsi di giardinaggio, cucina, composizione floreale e pittura.

Bordura 1 torrigiani

Dopo due anni, le bordure già straripano di colore

 Le tre bordure rettangolari erano in origine delle ‘couches’ da vivaio, cioe’ aiuole rialzate e protette, per creare un microclima particolarmente caldo, che erano puramente funzionali e in posizione marginale rispetto all'ingresso del giardino.  Posizionate proprio di fronte al nuovo ingresso, le aiuole si trovano lungo un grande prato creato per ricevimenti e funzioni all’aperto. L’incarico consisteva nel convertirle da funzionali a decorative, riflettendo la loro prominenza nel giardino. Devono essere decorative per i mesi estivi, ma mantenere interesse per il resto dell’anno quando forniscono materiale per i corsi offerti nel Giardino Torrigiani.

GTOR plan

Tre bordure miste per il Giardino Torrigiani, planimetria

 Si e’ scelto di creare una bordura mista di piante erbacee ed arbusti, di ispirazione inglese, adatta al giardino ottocentesco che le circonda.  Ci sono accenti formali di arte topiaria ispirati dal giardino all’italiana, poiche’ le aiuole sono adiacenti al Parterre di rose e fiori che si apre accanto alle antiche serre. 

Le piante scelte hanno un lungo periodo di interesse determinato non solo dal fiore, ma anche dal colore e forma delle foglie. Le bordure non necessitano di molta manutenzione e tollerano bene il caldo e il secco, suggerendo soluzioni attraenti anche ai clienti del vivaio Torrigiani, che offrira’ molte di queste piante in vendita. In ogni bordura sono incluse piante che copriranno il terreno a formare una pacciamatura verde, una soluzione, come quella di piante mediterranee, dettata dal principio ecologico della “pianta giusta per il posto giusto”.

erbe aromatiche luce radente

La luce radente del pomeriggio gioca con le erbacee alte e morbide

Molte piante hanno frutti o capsule di semi attraenti che seguono la fioritura, e restano attraenti anche in inverno.

Ogni aiuola ha una planimetria simile, con una composizione di arbusti e gruppi di piante erbacee disposti con simmetria centrale, dietro a una prima fila di palle di bosso. Gli arbusti piu’ alti, piantati sul retro, includono piante da siepe che formanno uno sfondo verde, quali il Mirto e il Rosmarino, ed altre che offrono colore stagionale e trasparenza, quali Perowskia. Un senso di leggerezza e mobilita’ e' dato dalla Gaura Lindheimeri, che con Phlomis fructicosa e Rosmarino scandente, viene ripetuta ai lati di ogni couche a formare una specie di arco che lega le tre bordure.

helleborus corsicus

Helleborus corsicus e Ballota contrastano forme aguzze e morbide negli stessi toni di verde chiaro

 La maggioranza di piante sono sempreverdi, arbusti mediterranei a foglia grigio/argento, con i fiorellini piccoli tipici di piante xerofile. Molte sono aromatiche, e l’aiuola centrale è dedicata ad aromatiche e officinali. Dopo un periodo iniziale di adattamento durante il quale possono aver bisogno di irrigazione, le aiuole dovrebbero sostenersi da sole senza bisogno di annaffiature. Gli studenti di giardinaggio e i clienti del vivaio possono così vedere bordure adatte al clima locale, che posso essere belle nel rispetto dell'ambiente. Piante quali Alchemilla mollis, Stachys bizantina e Timo assicurano una copertura del terreno dall’aspetto morbido e spumeggiante, e di valore ecologico, in quanto proteggono il terreno dall’essicazione e dall’erosione.

planting out torrig

Piantando il giardino a Novembre

 La manutenzione e’ piuttosto ridotta, perche’ si limita ad operazioni di pulizia e potatura, principalmente alla fine dell’inverno e dopo le fioriture principali. Durante l'inverno restano sulla pianta i semi e frutti decorativi di piante quali Phlomis fructicosa, Agapanthus africanus, Sedum spectabilis. Le palle di bosso sono una forma geometrica tradizionale che offre un contrasto con le forme piu’ morbide delle foglie che le avvolgono.

Il colore stagionale e’ assicurato sia da Rose, Lavatera, Iris ed altre piante dal fiore vistoso, sia dalle coloriture autunnali di foglie come per le Bergenie e i Sedum. Invece di fiori grandi, molte piante, quali Helleborus corsicus e le due Euphorbie hanno infiorescenze in fresche tonalità di verde.

Copyright © 2018 Anna Piussi. All Rights Reserved. Text and images belong to Anna Piussi unless otherwise stated.